"Scorcio in chiaroscuro del Teatro Stalla alla fine della rappresentazione I sogni di Mastro Geppetto,  venerdì 5 maggio 2017. Il Presidente della Fondazione Pier Giacomo Lucchini ancora nella veste di Mastro Geppetto e Rita Mascialino in compagnia di Pinocchio."

Fondazione-Emilio-Bosis-01

"Prospettiva del Teatro Stalla della Fondazione Bosis  durante lo smantellamento della scenografia allestita per 'Pinocchio'."

Fondazione-Emilio-Bosis-02

 

La FONDAZIONE EMILIA BOSIS – Verdello BERGAMO BG ha indetto il CONVEGNO  di  SCIENZE UMANISTICHE  dal titolo: “Le bugie della psichiatria: Il Pinocchio che dunque non sono. Come sopravvivere alla follia del mondo contemporaneo

Data:  8  settembre 2017 – Sede:  ‘BERGAMO SCIENZA’ BG

La FONDAZIONE EMILIA BOSIS, presidente Pier Giacomo Lucchini, è all’avanguardia non solo dal punto di vista delle terapie e del recupero dei pazienti con disturbi di ordine psicologico e psichiatrico, ma anche nell’ambito più strettamente culturale, per il quale la Fondazione dispone anche di un Centro Studi specificamente impostato sulla ricerca relativa alla creatività. In questo ambito ha avuto luogo l’8 settembre del 2017 a ‘Bergamo Scienza’ un interessantissimo e non conformistico Convegno sul tema di ‘Pinocchio’ al quale è stata invitata Rita Mascialino per un suo intervento nel quale dare spazio alla trattazione del significato del testo letterario quale base imprescindibile per la comprensione della cultura umanistica in tutte le sue sfaccettature, tra cui il livello storico, biografico, comparativo, stilistico, ambiti di ricerca che senza la imprescindibile base dell'analisi del significato del testo hanno poco senso. Rita Mascialino ha proposto per il suo intervento al Convegno il suo studio Critica letteraria soggettiva e oggettiva: il significato del testo di ‘Pinocchio’, non ha potuto tuttavia partecipare per sopraggiunti impegni improrogabili.

Tra le eccellenze della Fondazione si situa un originalissimo ‘Teatro Stalla’ nel quale si performano rappresentazioni di registi provenienti da ogni parte d’Italia e nel quale lavorano gli uni accanto agli altri in serena e quanto mai valida  collaborazione pazienti e personale specializzato in veste di attori assieme, fatto del tutto unico nell’ambito, ad animali – il presidente stesso è regista di molti spettacoli teatrali e attore straordinario, nonché scenografo. Gli animali, convenientemente addestrati ad interagire con le persone sulla scena, sono scelti tra quelli dello zoo istituito in seno alla Fondazione stessa. Dello zoo fanno parte numerose specie, tra cui una quarantina circa di cavalli, un gruppo di lama, gru coronate, pavoni, cicogne, pappagalli parlanti come il Cenerino, la Ara, l’Amazzone, il Cacatua tra i più noti, rapaci come il Corvo Reale, poiane, falconi, anche oche e anatre esotiche che vivono in apposito laghetto, molti uccelli non comuni, inoltre rettili e molto altro. Tutti cooperano per il bene degli ospiti nella Fondazione Bosis, il cui parco zoo, immerso nel verde più fitto e rigoglioso, è un vero e proprio paradiso terrestre sia per le persone che per gli animali. Tornando alle iniziative culturali a frequenza intensa che si realizzano nella Fondazione, il 5 maggio del 2017 ha avuto luogo nel Teatro Stalla la rappresentazione per bambini I sogni di Mastro Geppetto, un pezzo a finalità didattica imperniato sull’importanza dei sogni nella vita in quanto propulsori di creatività.

Splendido regista e attore a tutto campo in seno allaFondazione è Pier Giacomo Lucchini, infaticabile nell’organizzazione di eventi di qualità su tutti i fronti e grazie alla cui direzione la Fondazione è diventata il gioiello che è oggi. Alla rappresentazione del 5 maggio 2017 era presente anche Rita Mascialino, affascinata dalla spazialità del Teatro Stalla, dalle sue atmosfere di chiaroscuri, suggestive ed emozionanti.

CHIUDI
CLOSE