Per il Bando/Modulo della X Edizione 2020 del 'Premio Franz Kafka Italia ®' alla Cultura, alla Carriera, alla Immaginazione vedi tra l'altro sito www.franzkafkaitalia.it - Finestra o Menu di Navigazione

___________________________________________

Note biografiche

Firenze, 4 luglio 2019, Baglioni Relais Santa Croce. Durante le Interviste relative agli Scrittori e ai Poeti qualificati al PREMIO LETTERARIO NAZIONALE ‘FRANZ KAFKA ITALIA ®’.

Servizio fotografico RAFFAELA MANZINI Photographer

Firenze, Via Lungo L'Affrico 22r. (349 6521450)

Rita Mascialino è una studiosa indipendente. È nata a Genova il 10 febbraio 1946 e risiede a Udine. Ha conseguito il 27 giugno 1969 la sua prima Laurea (Laurea vecchio ordinamento) presso l'Università degli Studi Ca’ Foscari, Venezia, in Lingue e Letterature Straniere (Tedesco) quale allieva del germanista chiar.mo prof. Ladislao Mittner; ha conseguito il 20 novembre 1974 la sua seconda laurea (Laurea vecchio ordinamento) in Pedagogia  presso l'Università degli Studi di Trieste.

Fotografia d'Arte, Postproduzione fotografica della fotografia di Raffaela Manzini su cartoncino patinato 1A3 della serie Ritratti in frammentazione: Rita Mascialino, di MARINO SALVADOR sul tema della Fotografia di Raffaela Manzini, 2019.

Postproduzione su fotografia di Raffaela Manzini in serigrafia 1A3 di MARINO SALVADOR della serie Ritratti in frammentazione: Personaggi pubblici (Marilyn Monroe, Elizabeth Taylor, Rita Mascialino, Jim MorrisonSalvador DalíAlbert Einstein), 2019.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ha insegnato dal 1969 al 1991 Lingua e Letteratura Tedesca nella Scuola di Secondo Grado a Udine.

Negli anni 1982-83 ha frequentato a Trieste le lezioni serali di ebraico tenute dalla docente Daniela Misan e le Lezioni di Esegesi Biblica tenute dal Rabbino Elia Ricchetti, venendo da questi nominata 'Rabbino d'Onore', sancendo  con  battito della mano sulla cattedra e con la frase 'La devo nominare Rabbino d'Onore!' per le interpretazioni relative ai passi biblici presi in esame nelle Lezioni, nomina che la Mascialino considera il più alto onore che potesse mai ricevere date la competenza straordinaria e la profondità del Rabbino Elia Ricchetti nell'interpretazione oggettiva del significato del linguaggio.

Su superamento di Concorso Nazionale è entrata  l’otto gennaio 1992 all’IRRSAE

(Istituto Regionale di Ricerca e Sperimentazione in Ambito Educativo) del Friuli Venezia Giulia, con sede a Trieste, quale pedagogista attiva nel 'Servizio Metodi e Tecniche della Ricerca Sperimentale' dove, tra l’altro, ha portato a termine la ricerca di ambito socio-pedagogico Germania: Scuola e società (1993, Milano, IRRSAE/Greco & Greco, pp. 208) imperniata sull’analisi del complesso sistema scolastico tedesco messo in correlazione con il tipo di società tedesca a loro volta posti in comparazione con la corrispondente realtà italiana.

Ha conseguito nel 1992 la specializzazione post lauream  in Grafologia Giudiziaria (Corso triennale con tesina di perizia grafica) e nell'Anno Accademico 1994/1995 la specializzazione in Grafologia (Corso quadriennale, con tesi di specializzazione 'Fondamenti ed evoluzione della grafologia tedesca, relatore  Prof.ssa Luigina Radaelli), presso l'Istituto di Indagini Psicologiche di Milano ‘Marco Marchesan’; successivamente, tre specializzazioni nell'ambito della Criminologia e Psicologia Criminale presso l'Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia AIPC di Roma e un  Master di 100 ore in Criminologia presso EduKa di Selargius, Cagliari.

Dopo aver lasciato l’Istituto si è dedicata completamente alla ricerca scientifica in ambito della semantica linguistica, specificamente dell'analisi e interpretazione del significato del linguaggio dei testi letterari da sempre suo privilegiato campo di interesse di studio, mettendo a punto il 'Metodo Spaziale' altresì noto come  'metodo meqrima ®' o 'Metodo Mascialino' di impostazione scientifica per l'analisi e interpretazione del significato convogliato ed espresso dal linguaggio, dai suoi simboli - di molti di essi ha identificato radici nella prospettiva evoluzionistica -, in particolare nei testi letterari. La sua ricerca semantica si estende all'ambito cinematografico e delle arti visive, eccezionalmente anche nell'ambito della musica operistica, sinfonica.

È stata docente di Corsi di Analisi del Significato dei Testi Letterari e delle opere di Arti Visive  on line via Skype nei Corsi Gamma e Delta istituiti in seno all'Accademia Meqrima.

Nel 1996 ha ideato e fondato per la Casa Editrice La Nuova Base LNB (Udine) i 'Quaderni sulla Traduzione Letteraria' che ha coordinato e cui ha collaborato anche con propri studi, Quaderni che sono diventati presidio dell'Università di Udine.

Dal 1998 è giornalista iscritta all'Ordine Nazionale  dei Giornalisti, Roma, Tessera N. 135297.

Nel 1998 ha fondato e diretto la Rivista Internazionale per l’Analisi del Testo Filosofico e Letterario 'Interpretare' (IRIATFEL) per la Casa Editrice Campanotto, una rivista formato libro (17x24) per l'analisi e interpretazione di testi filosofici e letterari nell’ambito degli studi semantici ed evoluzionistici, cui ha collaborato anche con propri studi.

Nel 2000 ha fondato e presieduto l'Accademia Italiana per l'Analisi del Significato del Linguaggio 'MeQRiMa', da essa costituita e incentrata sul suo Metodo di indagine del significato del linguaggio, ossia il citato Metodo Spaziale per la semantica altresì noto come  Metodo Mascialino o meqrima ® imperniato sul concetto della "Spazialità Dinamica" per la comprensione del significato del linguaggio in  generale, del significato dell'arte in generale.  L'Accademia ha cessato di esistere il I gennaio 2020 sostituita dal Comitato - vedi oltre.

Con la CleuP Editrice Università di Padova ha fondato nel 2000 e diretto dal 2000 la Rivista di Analisi del Testo Letterario e Figurativo MeQRiMa, sganciata successivamente dall'Associazione e ristrutturata in Rivista di Analisi del Testo Filosofico, Letterario e Figurativo tuttora in uscita in successione libera,  una rivista formato libro  incentrata sulla  critica letteraria, filosofica e di arti visive con studi di evoluzione, di analisi e interpretazioni dei testi artistici prodotte in seno al Metodo Spaziale.

Nel 2004, su richiesta dell'Accademia Ligure di Scienze e Lettere, ha contribuito al volume XXXI GENOVA PER NOI - Testimonianze di scrittori contemporanei, raccolte da Massimo Bacigalupo, Alberto Beniscelli, Giorgio Cavallini e Stefano Verdino, nelle iniziative dell'anno 2004: "Genova capitale europea della cultura". Opere pubblicate: Rita Mascialino, Genova in funicolare - Da una memoria autobiografica; Jan Koneffke, Privatbesuch. Eine autobiographische Notiz. Traduzione di Rita Mascialino: Visita privata. Nota autobiografica. Edizione Accademia Ligure di Scienze e Lettere, Palazzo Ducale - Piazza G. Matteotti 5, 16123 GENOVA.

 

 

Copertina fronte retro del volume GENOVA PER NOI

A destra l'elenco degli Autori che hanno dato il loro contributo di narrativa al Volume.

 

 

Ha effettuato nel maggio del 2008 un soggiorno studio, su invito del Direttore William M. Fields,  presso il Centro di Studio  e  Sperimentazione Linguistica sui Bonobo (Pan paniscus) del Great Ape Trust, Des Moines, IOWA, U.S.A., il maggiore centro mondiale di ricerca sul linguaggio nei Primati fondato e diretto dall'etologa  evoluzionista di fama mondiale Sue Savage-Rumbaugh e dall'etnologo ed etologo di fama mondiale William M. Fields, stretto collaboratore e braccio destro di Sue Savage-Rumbaugh.

Nel 2011 ha istituito il Premio Letterario Nazionale 'Franz Kafka Italia ®', celebrato nelle seguenti Sedi:

2011, 2012 'Scuderie' , 'Istituto Coronini Cronberg - Gorizia; 2013, 2014, 2015 'Teatro' del Kulturni Center Lojze Bratuž di cultura slovena, Presidente Franka Žgavec - Gorizia; 2016 'Sala Capitolare della Carità', Convento di San Francesco Grande - Padova; dal 2017  'Salone dei Ricevimenti', 'Sala degli Specchi ' e 'Sala Gotica' a Palazzo Kechler - Udine.

Nell'immagine: Celebrazione dei Premi dell'Accademia dal 2017 al 2019 compreso, 'Salone dei Ricevimenti', PALAZZO KECHLER, Udine.

All'interno dell'Accademia Italiana Meqrima, sempre nel 2011, ha fondato l'Avanguardia della Critica  del 'Secondo Umanesimo Italiano ®'  (MANIFESTO A4  Cleup Editrice Università di Padova: febbraio 2015 uscita del Manifesto).

In seno all'Avanguardia del Secondo Umanesimo Italiano  si è strutturato il GRM Gruppo di Ricerca Meqrima  che si richiama al fulcro concettuale dell'Umanesimo con l'aggiornamento scientifico dei conseguimenti dell'epoca attuale quanto a neurofisiologia del linguaggio e a prospettiva evoluzionistica, ciò finalizzato alla comprensione del significato oggettivo del linguaggio in generale e del linguaggio dei testi letterari in particolare e alla produzione di una critica letteraria a base scientifica, oggettiva, tale che dia ragione del senso della presenza dell'arte letteraria nella cultura.

Nel 2016 ha istituito il Premio  Nazionale di Poesia 'Secondo Umanesimo Italiano ®' come Sez. F del Premio Franz Kafka Italia ®.

Dal 2018 conduce la Rubrica di Critica Cinematografica ‘LA SETTIMA ARTE’  per la pregiata Rivista Culturale 'Lunigiana Dantesca' CLSD (Centro Lunigianese di Studi Danteschi), Direttore il dantista Mirco Manuguerra, Presidente del CLSD.

Dal 2019 è critico d'arte visiva, letteraria, cinematografica presso l'ARCHIVIO STORICO UNIVERSALE DELLE BELLE ARTI  del CENTRO ACCADEMICO MAISON D'ART DI PADOVA, Fondatrice e Presidente Carla D'Aquino Mineo - vedi sito www.maisondartpadova.it.

Tiene Interviste video YouTube relative a Scrittori, Poeti e Artisti.  Presenta Libri, Mostre. Redige Recensioni e Cataloghi.

Tiene Convegni di Studi Umanistici del GRM (Scuola di Arquà Petrarca, Liceo Artistico A. Modigliani).

Partecipa a Seminari e a Congressi di Scienze Umanistiche (Università di California, Padova; Università di Pisa; Università di Groningen; Università di Helsinki-Imatra; Università di Genova; Università di Linz; Università di Londra; Università Federale Statale degli Urali di Yekaterinburg), qualche citazione:

-14 settembre 2000: Seminario di Scienze Umanistiche presso l'Università di California, Sede di Padova, a cura di Leda Cempellin: Analisi del Testo Letterario e Figurativo secondo il Metodo Mascialino a doppia prospettiva di esotrama ed endotrama:

Dagli "Atti del Seminario", Intervento di Rita Mascialino:

"(...) Passiamo molto brevemente alla presentazione del concetto di spazialità dinamica che sta al centro del Metodo Quadrifasico (...) Il concetto di spazialità dinamica riferito al testo artistico concerne le configurazioni che lo spazio assume nell'esperienza di ciascuno secondo azioni e movimenti sottesi alle azioni, compreso il guardare, il vedere, il narrare dei soggetti (...) Parlo ora brevemente dei concetti di esotrama e di endotrama. Essi sono stati da me coniati appositamente in riferimento a detto Metodo Quadrifasico e rappresentano a mio giudizio un modo di superare le obiettive difficoltà intrinseche al concetto di "trama" e affini, il cui referente non si può identificare, ciò per vari motivi, di cui uno riguarda la presenza di diversi livelli di comprensione del testo (...)"

_____________________________________________________

-11-17 June 2007: Congresso Mondiale di Semiotica di Helsinki-Imatra, IASS/AIS 9th  World Congress of Semiotics, President of the Congress Martti Ahtisaari, Nobel Peace Winner, Eero Tarasti, President of the IASS/AIS: "Communication: Understanding and Misunderstanding", Rita Mascialino: 'The dynamic spatiality of understanding and misunderstanding', (Theory of  Mind), Atti del Congresso in tre Volumi e degli Abstracts di accettazione degli studi:

 

Da sinistra: Tatiana Chernigovskaya, straordinaria scienziata Capo Dipartimento di Psicolinguistica e Teoria della Mente presso l'Università di Stato di San Pietroburgo  mentre parla con Rita Mascialino  al Congresso Mondiale di Semiotica.
Rita Mascialino mentre illustra le fasi del suo Metodo Spaziale relativamente all'interpretazione del Sonetto LXXIII di William Skakespeare.

A destra: II Convegno del GRM presso il Liceo Artistico Statale "A. Modigliani", Padova, 2016, pubblicazione degli Atti del Convegno.

_______________________________________________________

-February 7, 2020 il Congresso Internazionale di Linguistica della URAL FEDERAL UNIVERSITY B.N. YELTSIN, Foreign Languages Department, Russia, Yekaterinburg, Institute of Humanities, Faculty of Linguistics: “Problems of Modern Philology”, Rita Mascialino: 'The Relevance of a Deepest Understanding of the objective Meaning Intrinsic to  Language for the Knowledge of  Man and  for the Human Culture' (UDC 81’25 Theory of translation), pubblicazione degli Atti del Congresso - vedi in altra Sezione:

Nell'immagine:  URAL FEDERAL UNIVERSITY B.N. YELTSIN 2020

Il 10 febbraio 2020 ha costituito il COMITATO DEL 'SECONDO UMANESIMO ITALIANO ®', Udine, in sostituzione dell'Accademia, che presiede con finalità di divulgazione del significato oggettivo della produzione letteraria di FRANZ KAFKA secondo il metodo meqrima ® o Metodo Spaziale o Metodo Mascialino in conferenze e convegni, celebrazioni di Premi relativi a Franz Kafka, altro. Al centro dell'attività del COMITATO sta il  'Premio Franz Kafka Italia ® ' alla Cultura, alla Carriera, all'Immaginazione, sedi diverse.

'Cover' del pieghevole relativo al Comitato del 'Secondo Umanesimo Italiano ®' e al 'Premio Franz Kafka Italia ®'.

"Autoritratto" di FRANZ KAFKA, breve commento di Rita Mascialino:
"Molto intensa e profonda l'espressione nell'interpretazione che ha dato di sé Franz Kafka, che appare nel suo autoritratto ben diversamente da come risulta nelle fotografie e nelle descrizioni della personalità da parte di chi ne conosceva solo la maschera di superficie che Kafka indossava per non esporsi troppo a chi riteneva non avrebbe capito chi era in realtà - sulla non comprensione delle sue opere non sbagliava di certo. Qui appare deciso, determinato, per nulla insicuro, anche duro e di fatto Kafka era un duro, basta comprendere le sue opere per quello che sono per conoscere Kafka nella sua verità. Straordinaria l'opinione che Kafka aveva di sé consapevolmente e anche nel suo profondo inconscio, quasi si tratti di una persona diversa nella personalità e di conseguenza nell'espressione, nell'aspetto, diversa da come Kafka sapeva che gli altri lo interpretavano senza che capissero minimamente chi fosse. Proprio per questa mancata comprensione di sé da parte del prossimo deriva la volontà di Kafka di non pubblicare niente delle sue opere, delle quali pubblicò in vita appunto molto poco."

Quarta di copertina del pieghevole relativo al Comitato del 'Secondo Umanesimo Italiano ®'.

Breve cenno di commento di Rita Mascialino:

"A proposito della personalità di Franz Kafka, 'Il fiorettista' è colto mentre esegue una audace 'passata sotto' con la quale sorprende l'avversario e lo sconfigge, così nelle sue opere il cui significato coglie alla sprovvista il lettore che crede di averlo capito avendone compreso solo il significato di superficie, quello che conta meno, ossia la trama bruta, e viene così battuto da Kafka, questo in linea del tutto generale.
'Il fantino', proiezione di Kafka, mostra come esso stia spronando il cavallo con la massima determinazione, senza paura alcuna, frustino in mano e alzato per incitare e colpire."

 

 

____________________

(Dalla serie di dodici opere dedicate a Rita Mascialino dall'artista friulano MARINO SALVADOR

333 9732672

2019 Ritratti  in frammentazione: Rita Mascialino.
Postproduzione di stampe grafiche di Marino Salvador relative alla fotografia di Raffaela Manzini, Fotografa in Firenze, Via Lungo L'Affrico 22r. 349 6521450)

 

Sulla Teoria Spaziale e sul Metodo Spaziale di Rita Mascialino (noto come metodo meqrima ® e Metodo Mascialino) è stata redatta la Tesi di Laurea Magistrale "Antropologia culturale: L'Ipotesi Spaziale evoluzionistica di Rita Mascialino per una semantica del linguaggio su base oggettiva". Relatore Prof. Carlo Peretto, Laureando Massimiliano Boscolo, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA, Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Corso di Laurea Specialistica in 'Scienze Preistoriche', Anno Accademico 2010/2011.

La Teoria Spaziale ed il Metodo Spaziale  sono di impostazione diversa rispetto alle teorie e ai metodi di critica letteraria di orientamento pragmatico. In essi si ritiene che nella critica si possa andare oltre  la libera interpretazione soggettiva delle opere d'arte figurative e letterarie e si possano produrre interpretazioni oggettive di tali opere, del loro significato profondo e di superficie, dei loro agganci storici, al di là di ogni invenzione soggettiva così da dare ragione sul piano scientifico e oggettivo del significato dell'arte in generale, della fantasia artistica, oltre che del significato del linguaggio in generale, in qualsiasi ambito.

È la prima studiosa che applica alla critica letteraria un metodo che non è unicamente storico-biografico e socioculturale in  generale, ma che si fonda sui meccanismi spaziali a livello neurale coinvolgenti in aggiunta la prospettiva evoluzionistica. Si tratta di una critica letteraria e artistica fondata non sulla libera interpretazione del significato, ma su metodologia a base scientifica che dà ragione del significato oggettivamente. Attraverso il suo Metodo essa ha prodotto e produce una critica che sempre innova sostanzialmente le interpretazioni esistenti del significato dei testi figurativi e filosofici ed in primo luogo letterari, ambito specifico in cui è sorto e si è sviluppato il suo metodo, dando così nuovo impulso alla critica letteraria e artistica in generale e aprendo nuovi spazi all'indagine teorica sul fenomeno artistico stesso, all'estetica. È nota anche per la sua Teoria sulla Traduzione in cui essa distingue una traduzione 'immanente' finalizzata a ridare il più possibile il significato intrinseco ai testi e una traduzione 'pragmatica' e di impronta soggettiva che  non coglie il significato oggettivo intrinseco ai testi, ma proietta nel testo la personalità del lettore e dello studioso. All'interno della Teoria produce traduzioni innovative testo a fronte di testi letterari che provvede sempre anche di analisi ed interpretazione corrispondentemente nuove nel  campo della critica letteraria e nella produzione culturale generale nazionale ed internazionale.

Partecipa a Congressi sul tema dell'analisi del significato del linguaggio con suoi studi specifici di teoria relativa alla sua Teoria Spaziale che essa pone esplicitamente e programmaticamente come alternativa scientifica all'ipotesi offerta dal pragmatismo che al contrario affronta l'analisi del linguaggio e dell'arte su base che resta soggettiva e arbitraria, soprattutto priva di obblighi di puntuale giustificazione oggettiva degli esiti delle interpretazioni secondo il concetto in uso della libera interpretazione dei significati priva di qualsiasi dimostrazione. Così con numerose sue analisi e interpretazioni figurative e letterarie attuate secondo l'impostazione data dal suo Metodo di indagine del significato dei testi e dalla sua Teoria.

È docente via Skype di Analisi del Significato del Testo Letterario e Artistico.

Ha al suo attivo centinaia di RECENSIONI pubblicate in ambito letterario e artistico sia on-line che in volumi cartacei editi dalla Cleup, inoltre Prefazioni, Postfazioni, Cataloghi, articoli, saggi letterari e di critica artistica, studi di critica cinematografica, romanzi, racconti, sillogi poetiche. In particolare, ma non solo, cura il filone dei romanzi e racconti  tratti da storie vere.

 

(Dalla serie di dodici opere dedicate a Rita Mascialino dall'artista friulano MARINO SALVADOR

333 9732672

2019 Ritratti  in frammentazione: Rita Mascialino.

Postproduzione di stampe grafiche di Marino Salvador relative alla fotografia di Raffaela Manzini, Fotografa in Firenze, Via Lungo L'Affrico 22r. 349 6521450)

 

 

TRA LE SUE OPERE DI SAGGISTICA:

-2019 il saggio di critica cinematografica Il mondo semantico del cinema (Cleup Editrice Università di Padova: pp.150) relativo all'analisi semantica di sei film del Grande Cinema;

-2019 il saggio in Postfazione Il tempo e l'amore nella poesia di Henna Dena: 'Oltre il cuore' alla silloge poetica Oltre il cuore (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 9);

-2018 il saggio introduttivo (pp. 32) 'Pietre d'inciampo di Paolo Menon  o il canto dell'uomo per la memoria di Dio' alla silloge poetica Pietre d'inciampo (Missaglia LC: BellaVite Editore);

-2016 il saggio in Prefazione al libro di poesie di Lara Di Carlo Neve infuocata (Roma: Lepisma Edizioni: p. 23);

-2015 il saggio in Postfazione al dramma di Bianca Stefania Fedi e Daniela Toschi  Il fuoco degli estinti ( E-Book  Premio Rimbaud 2010).

-2015 il saggio in Postfazione al libro di poesie di Stefano Zangheri isola di bouvet (Napoli: Istituto Italiano di Cultura: pp. 17);

-2014 il saggio in Postfazione alla raccolta di poesie di Stefano Zangheri kalòs agathòs   (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 25, opera premiata con la Laurea honoris causa);

-2013 il saggio di critica letteraria e artistica (pp. 49) Per Melania Rea: le sculture di Pietro Malavolta e le poesie di Fulvia Minetti  incentrato sul significato di venti poesie e venti sculture di Minetti-Malavolta in Postfazione a Minetti-Malavolta Dedicato alla maternità di Melania Rea (Cleup Editrice Università di Padova) con Prefazione del Sindaco di Folignano;

-2013 il saggio Evoluzione - Qualche riflessione, Collana 'Studi di Area Evoluzionistica', (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 136);

-nel 2012 su incarico dell'Associazione Partigiani Osoppo Friuli A.P.O. ha curato la ristampa del saggio storico da essa composto su incarico della Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato Regionale alla Cultura e all'Istruzione in prima edizione del 1978: La Resistenza dei Cattolici in Friuli (1943-1945) (LNB LaNuovaBase Editrice; pp. 257), con inserimenti di numerosi nuovi documenti e con una Postfazione di RM di quaranta pagine;

(Dalla serie di dodici opere dedicate a Rita Mascialino dall'artista friulano MARINO SALVADOR

333 9732672

2019 Ritratti  in frammentazione: Rita Mascialino.
Postproduzione di stampe grafiche di Marino Salvador relative alla fotografia di Raffaela Manzini, Fotografa in Firenze, Via Lungo L'Affrico 22r. 349 6521450)

 

-nel 2011 il saggio Il cavallo nero o l'altra metamorfosi di Franz Kafka (La passeggiata improvvisa) (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 115), che espone analiticamente la scoperta di una straordinaria metamorfosi presente nell'opera di Franz Kafka La passeggiata improvvisa e mai identificata precedentemente in ambito degli studi nazionali ed internazionali della critica letteraria di più di un secolo;

-2009 il saggio Linguaggio e significato - Una prospettiva evoluzionistica,  Collana 'Studi di Area Evoluzionistica' (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 141);

-2004 il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 206) che ha innovato la critica dell’opera in ambito nazionale e internazionale e ha, tra l’altro, identificato in Pinocchio un eroe della diversità;

-1996 il saggio Studio sulla traduzione letteraria (Udine: LNB LaNuovaBase Editrice: pp.118) che spezza una lancia per una traduzione basata sull'analisi e comprensione del testo in tutti i suoi risvolti semantici più rilevanti;

-nel 1993 il saggio Germania: Scuola e Società (Milano: Greco&Greco Editore/IRRSAE del Friuli e Venezia Giulia, pp. 208.);

-nel 1989 Federico Hölderlin: Poesie scelte (Ciranna & Ferrara, con saggio introduttivo, traduzione testo a fronte e analisi del significato di ciascuna lirica tradotta: pp. 156).

TRA LE SUE OPERE DI NARRATIVA E DI POESIA:

-2020 il romanzo tratto da una storia vera La sconosciuta in via di pubblicazione (Cleup Editrice Università di Padova; Prefazione dell'Autrice; Intervista di RM alla protagonista);

-2019 la silloge poetica Poter danzare spirito (Cleup Editrice Università di Padova, Postfazione dell'Autrice;

Immagine di copertina: Cielo immaginario, MARINO SALVADOR (333 9732762), artista in Variano UD.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-2018 la raccolta di racconti tratti da una storia vera Il dovere e la giustizia (Cleup Editrice Università di Padova): 20 racconti ambientati in Friuli; con Prefazione dell'Autrice e Intervista dell'Autrice alla protagonista dei racconti Silvana Marini; copertina Statua della Giustizia, Udine, Piazza della Libertà);

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-2015 la raccolta di poesie Notturno (Cleup Editrice Università di Padova), copertina di Anna Maria Fanzutto, pittrice, scultrice e incisore in Buja, Udine, ispirata alla poesia Dall'alto del dirupo (Cuore della vita) di Rita Mascialino;

-2015 la raccolta di racconti Gondola in serenata (Cleup Editrice Università di Padova) corredata degli acquarelli 'Emozioni veneziane' di Anna Maria Fanzutto, pittrice, scultrice e incisore in Buja, Udine;

-2014 la raccolta di poesie Cuore della Vita (Cleup Editrice Università di Padova), copertina di Marilena Mesaglio, disegnatrice grafica d'arte in Udine;

-2005 il romanzo autobiografico  Le carezze negate (Cleup Editrice Università di Padova, copertina Grafica Maltauro: 'Via dei Savonarola, Padova');

-1991/1998 la raccolta di racconti del profondo Il paese disabitato (Cleup Editrice Università di Padova: I Edizione 1991; copertina della seconda edizione dipinto a olio di Marisa Luigia Alvigini Mascialino);

-1996 la raccolta di racconti satirici Risate a mezz’aria (Greco & Greco Editore, Milano).

 

(Dalla serie di dodici opere dedicate a Rita Mascialino dall'Artista friulano MARINO SALVADOR

333 9732672

2019 Ritratti  in frammentazione: Rita Mascialino.
Postproduzione di stampe grafiche di Marino Salvador relative alla fotografia di Raffaela Manzini, Fotografa in Firenze, Via Lungo L'Affrico 22r. 349 6521450)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALCUNI TRA I RICONOSCIMENTI CONSEGUITI:

-2018: Premio della Critica 'Frate Ilaro del Corvo', La Spezia, Ameglia, Presidente Mirco Manuguerra; Inserimento delle poesie in successione nella Tetralogia Dantesca 'Inferis, Purgatorius, Paradisus, Visio Dei';

-31 gennaio 2016  Primo Premio  'Letteratura' per la poesia inedita, Presidente del Premio e della Giuria Roberto Pasanisi, Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura (ICI), Napoli;

-21 marzo 2015 Primo Premio per la poesia inedita nella Giornata Mondiale della Poesia con Targa d'Oro nominativa presso la "Universum Academy Switzerland", Presidenza Regionale della Basilicata, Presidente Novella Capoluongo Pinto; Rita Mascialino mentre sta con la straordinaria cantante di fama internazionale Ranzie Mensah:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

_______________________________________________________________________

-19 dicembre 2013 il Premio alla Cultura, Targa Oro, celebrazione a Trebisacce CS, dall'Istituto Culturale della Calabria 'Il Musagete' (Presidente Oreste Bellini, Direttore Bonifacio Vincenzi) con Targa consegnata dal Sindaco di Trebisacce Francesco Mundo e con motivazione della Giuria (Presidente Flaviano Pisanelli, docente all'Università di Montpellier), dalla quale si cita: "(...) per le sue ricerche sul linguaggio e per le originali metodologie di approccio con cui si può acquisire comprensione e consapevolezza di un nuovo modo di leggere e significare l'universo artistico e letterario";

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

_________________________________________________

-27 ottobre 2013 il Primo Premio al Premio Letterario 'Locanda del Doge', Seminario Vescovile, Rovigo, per il saggio Il cavallo nero o la nuova metamorfosi di Franz Kafka (La passeggiata improvvisa) (Cleup Editrice Università di Padova 2011), Presidente Angioletta Masiero;

 

Rita Mascialino mentre attende la Premiazione Presso la Sala del Seminario Vescovile di Rovigo

 

 

 

 

 

 

Rita Mascialino mentre riceve le congratulazioni della Giuria

 

 

 

 

 

___________________________________________________________

-20 agosto 2013  Primo Premio per il Giornalismo, Targa Argento, celebrazione a Francavilla Marittima CS, presente il Sindaco Leonardo Valente, dall'Istituto Culturale della Calabria 'Il Musagete' (Presidente Oreste Bellini, Direttore Bonifacio Vincenzi) in seno al Premio Letterario Nazionale di Calabria e Basilicata III Edizione 2013, Giuria per il Giornalismo Bonifacio Vincenzi  (Presidente), Oreste Bellini, Giuseppe Bruno e Franco Prantera;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Motivazione: Quando Kafka diventò cavallo di Rita Mascialino:

"La studiosa friulana, accanto all'infinità di interpretazioni sulla 'Metamorfosi' di Kafka, riesce a dare un contributo concreto e inedito per la ricerca e la riflessione sull'opera, frutto di una dedizione costante e appassionata nei confronti di questo gigante della letteratura mondiale."

____________________________________________

-19 giugno 2011 il Premio Speciale della GiuriaVilla Morosini’, Polesella,  per il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (Cleup Editrice Università di Padova 2014); Rita Mascialino con la Presidente del Premio Dr.ssa Masiero al centro;

 

 

 

 

 

 

 

 

Rita Mascialino mentre attende l'inizio della Premiazione a Villa Morosini per il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (2014 Cleup Editrice Università di Padova).

 

 

 

 

 

________________________

-2008 il Primo Premio per il romanzo Le carezze negate (CleuP Editrice Università di Padova 2005) al Premio 'Osservatorio', Bari.

 

 

Rita Mascialino mentre attende l'inizio della Premiazione a Bari per il Primo Premio del romanzo Le Carezze negate (Cleup Editrice Università di Padova), Premio Osservatorio, il Premio affettivamente più ambito dalla Mascialino tra i numerosi prestigiosi Premi ottenuti dal romanzo, in quanto conseguito a Bari, città natale del suo grande padre Vittorio Mascialino.

 

 

 

 

 

 

Premio nazionale di arti letterarie 'Arte Città Amica', Centro Artistico Culturale, Torino 7 ottobre 2006. Giudizio della Giuria, per il romanzo Le Carezze negate:

"L'autrice, attraverso un'ampia costruzione tripartita,  ci offre le vicende e i retroscena di una famiglia attraverso il Novecento italiano, elaborando con sottigliezza psicologica e stilistica tre memorabili caratteri romanzeschi."

_________________________

-2007 il Primo Premio 'Tulliola', Formia LT, Presidente Carmen Moscariello, per il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (Cleup Editrice Università di Padova) con Targa Oro nominativa, Presidente Carmen Moscariello;

 

 

Rita Mascialino mentre riceve il Primo Premio per Pinocchio: Analisi e interpretazione, Formia LT, 2007.

 

 

 

 

 

 

 

 

___________________________

-2006 Premio Guglielmo Foschi  per la traduzione del testo letterario Università degli Studi di Bologna/Sitlec e Assessorato alla Cultura, Forlì, per la traduzione delle   poesie Ulalume ed Eldorado di Edgar Allan Poe.

 

 

 

 

 

Nella fotografia: 20 maggio 2006, Premiazione per il Concorso 'Guglielmo Foschi' per la traduzione del testo letterario (Ulalume e Eldorado di Edgar Allan Poe).

______________________________

(Dalla serie di dodici opere dedicate a Rita Mascialino dall'artista friulano MARINO SALVADOR

333 9732672

2019 Ritratti  in frammentazione: Rita Mascialino
Postproduzione di stampe grafiche di Marino Salvador relative alla fotografia di Raffaela Manzini, Fotografa in Firenze, Via Lungo L'Affrico 22r. 349 6521450)

 

 

 

 

 

 

 

 

____________________________

Interviste di Rita Mascialino  a vincitori del 'PREMIO FRANZ KAFKA ITALIA  ®' IX Ed. 2019 presso Baglioni Relais SANTA CROCE Firenze, 4 luglio 2019, Sala della Musica

Servizio Fotografico di RAFFAELA MANZINI -  Photographer - FIRENZE Via Lungo L'Affrico 22r. (349 6521450)

Sala della Musica -  Rita Mascialino Interviste a Iacopo Maccioni, Enrico Taddei e Lucia Esposito PREMIO FRANZ KAFKA ITALIA ® IX Ed. 2019 presso Baglioni Relais SANTA CROCE Firenze 4 luglio 2019 Sala della Musica

Servizio Fotografico di RAFFAELA MANZINI -  Photographer - FIRENZE Via Lungo L'Affrico 22r. (349 6521450)

 

 

Interviste relative a scrittori e poeti del PREMIO FRANZ KAFKA ITALIA ® IX Ed. 2019 di Rita Mascialino presso Baglioni Relais SANTA CROCE Firenze 4 luglio 2019 Sala della Musica

Servizio Fotografico di RAFFAELA MANZINI -  Photographer - FIRENZE Via Lungo L'Affrico 22r. (349 6521450)

 

 

www.ritamascialino.com

www.franzkafkaitalia.it - www.secondoumanesimoitaliano.it

www.spazialitadinamica.it

Facebook - YouTube - Twitter

______________________________

info:

Rita Mascialino

C.P. 310 (Ufficio di Udine Centro)

33100 Udine  UD (I)

Tel.: 0432 54 70 66

 

 

 

 

Interviste di Rita Mascialino al Baglioni Hotel Santa Croce, Sala della Musica, Firenze. 4 luglio 2019. Servizio Fotografico di RAFFAELA MANZINI -  Photographer - FIRENZE Via Lungo L'Affrico 22r. (349 6521450)

 

 

 

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________________

This function has been disabled for Rita Mascialino.