Note biografiche

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE ‘FRANZ KAFKA ITALIA ®’

VIII Ed. 2018 - Palazzo KECHLER - Udine

 

Rita Mascialino è una studiosa indipendente. È nata a Genova il 10 febbraio 1946 e risiede a Udine. Ha conseguito la sua prima Laurea (Laurea vecchio ordinamento) presso l'Università degli Studi Ca’ Foscari, Venezia, in Lingue e Letterature Straniere (Tedesco) quale allieva del germanista chiar.mo prof. Ladislao Mittner, il 27 giugno 1969; ha conseguito la sua seconda laurea (Laurea vecchio ordinamento) in Pedagogia presso l'Università degli Studi di Trieste  il 20 novembre 1974.

Ha insegnato dal 1969 al 1991 Lingua e Letteratura Tedesca nella Scuola di Secondo Grado a Udine.

Su superamento di Concorso Nazionale è entrata  l’otto gennaio 1992 all’IRRSAE (Istituto Regionale di Ricerca e Sperimentazione in Ambito Educativo) del Friuli Venezia Giulia, con sede a Trieste, quale pedagogista attiva nel 'Servizio Metodi e Tecniche della Ricerca Sperimentale' dove, tra l’altro, ha portato a termine la ricerca di ambito socio-pedagogico Germania: Scuola e società (1993, Milano, IRRSAE/Greco & Greco, pp. 210) imperniata sull’analisi del sistema scolastico tedesco messo in correlazione con il tipo di società tedesca a loro volta posti in comparazione con la corrispondente realtà italiana.

Ha conseguito nel 1992 una specializzazione post lauream  in Grafologia Giudiziaria (Corso triennale ) e nel 1995 la specializzazione in Grafologia (Corso quadriennale), presso l'Istituto di Indagini Psicologiche di Milano ‘Marchesan’; successivamente, tre specializzazioni nell'ambito della Criminologia e Psicologia Criminale presso l'Associazione Italiana di Psicologia e Criminologia AIPC di Roma ed un  Master di 100 ore in Criminologia presso EduKa di Selargius, Cagliari.

Dopo aver lasciato l’Istituto si è dedicata completamente alla ricerca scientifica in ambito della semantica linguistica, specificamente dell'analisi e interpretazione del significato del linguaggio dei testi letterari da sempre suo privilegiato campo di interesse di studio, mettendo a punto il citato 'Metodo Spaziale' altresì noto come  'Metodo meqrima ®' o 'Metodo Mascialino' di impostazione evoluzionistica per l'analisi e interpretazione del significato convogliato ed espresso dal linguaggio, dai suoi simboli, in particolare nei testi letterari. La sua ricerca semantica si estende tra l'altro all'ambito cinematografico e delle arti visive.

È docente di Corsi di Analisi del Significato dei Testi Letterari e delle opere di Arti Visive  on line via Skype nei Corsi Gamma e Delta istituiti in seno all'Accademia Meqrima.

È giornalista (Elenco Pubblicisti) iscritta dal 1998 all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, Roma (Tessera N. 135297).

È critico letterario, cinematografico e di arti visive. Presenta libri di narrativa e poesia, saggi, Mostre di Arti Visive. Tiene Conferenze negli ambiti di sua competenza.

Conduce la Rubrica di critica cinematografica “Il Mondo Semantico del Cinema” imperniata sul significato del grande cinema con pubblicazione degli studi con cadenza libera al sito www.ritamascialino.com ed editi annualmente dalla Cleup Editrice Università di Padova - precedentemente ha condotto per quattro Numeri la Rubrica di Critica Cinematografica on-line ‘La Settima Arte’ per la Rivista Lunigiana Dantesca CLSD, per la quale ha composto gli studi di critica La guerra dei mondi di Steven Spielberg, Metropolis di Fritz Lang Parte I-Parte II'M. Il Mostro di Düsseldorf' di Fritz Lang, come anche al sito www.ritamascialino.com.

È Presidente dell'Accademia Italiana per l'Analisi del Significato del Linguaggio 'MeQRiMa', da essa costituita e incentrata sul suo Metodo di indagine del significato del linguaggio, ossia il Metodo Spaziale per la semantica altresì noto come  Metodo Mascialino o meqrima ® imperniato sul concetto della "Spazialità Dinamica" per la comprensione del significato del linguaggio in  generale, del significato dell'arte in generale.

Nel 1996 ha ideato e fondato per la Casa Editrice La Nuova Base LNB (Udine) i 'Quaderni sulla Traduzione Letteraria' che ha coordinato e cui ha collaborato anche con propri studi per due anni, Quaderni che sono diventati presidio dell'Università di Udine.

Nel 1998 ha fondato la Rivista Internazionale per l’Analisi del Testo Filosofico e Letterario 'Interpretare' (IRIATFEL) con la Casa Editrice Campanotto, una rivista formato libro per l'analisi e interpretazione di testi filosofici e letterari nell’ambito degli studi semiotici ed evoluzionistici, che ha diretto per due anni collaborandovi anche  con propri studi.

Con la CleuP Editrice Università di Padova ha fondato nel 2000 la Rivista di Analisi del Testo Letterario e Figurativo MeQRiMa, sganciata successivamente dall'Associazione e ristrutturata in Rivista di Analisi del Testo Filosofico, Letterario e Figurativo tuttora in uscita in successione libera,  una rivista formato libro di impostazione evoluzionistica incentrata sulle analisi e interpretazioni prodotte in seno al Metodo Spaziale, diretta dalla Mascialino stessa che inoltre collabora ad essa con numerosi studi.

Ha effettuato nel maggio del 2008 un soggiorno studio presso il Centro di Studio  e  Sperimentazione Linguistica sui Bonobo (Pan paniscus) del Great Ape Trust, Des Moines, IOWA, U.S.A., il maggiore centro mondiale di ricerca sul linguaggio nei Primati fondato e diretto dall'etologa  evoluzionista di fama mondiale Sue Savage-Rumbaugh e dall'etnologo ed etologo di fama mondiale William M. Fields, stretto collaboratore e braccio destro della ricercatrice Sue Savage-Rumbaugh.

Nel 2011 ha istituito il Premio Letterario Nazionale 'Franz Kafka Italia ®', di cui è presidente e che si celebra nel 'Salone dei Ricevimenti', Udine, PALAZZO KECHLER, Piazza XX Settembre n. 14 - vedi Bando, Modulo e dettagli al sito www.franzkafkaitalia.it;

All'interno dell'Accademia Italiana Meqrima, sempre nel 2011, ha fondato il movimento del Secondo Umanesimo Italiano MANIFESTO A4 (Rita Mascialino, Dispense del GRM 1. Padova: Cleup Editrice Università di Padova: febbraio 2015). In seno al movimento del Secondo Umanesimo Italiano  si è strutturato il GRM Gruppo di Ricerca Meqrima  che si richiama all'Umanesimo con l'aggiornamento scientifico dei conseguimenti dell'epoca attuale quanto a neurofisiologia del linguaggio e a prospettiva evoluzionistica, ciò finalizzato alla comprensione del significato del linguaggio in generale e del linguaggio dei testi letterari in particolare e alla produzione di una critica letteraria a base scientifica, oggettiva, tale che dia ragione del senso dell'arte letteraria e in generale nella civiltà dell'uomo. Del Gruppo fanno parte ricercatori impegnati ad applicare, divulgare e approfondire il Metodo Meqrima per l'analisi del significato del testo letterario ed artistico nonché la Teoria Estetica di impronta evoluzionistica ideata da Rita Mascialino. Inoltre ha istituito la Sezione Lettura Metodo Meqrima LMM, di cui fanno parte lettrici e lettori interessati al significato oggettivo espresso nel testo letterario al di là di livelli meramente soggettivi dovuti alla prassi della libera critica  (www.accademiaitaliana.meqrima.it). Organizza i Convegni del GRM - primo Convegno 2015 Arquà Petrarca in provincia di Padova. Sono pubblicati gli Atti del Convegno e Dispense relative ai Corsi Gamma per il GRM ed LMM tenuti on line via Skype relativi all’analisi del significato del testo letterario, filosofico e figurativo. Sede dei Premi indetti dall'Accademia Italiana e delle principali attività da essa organizzate è stato dapprima il Veneto in quanto patria di origine dell'Umanesimo, successivamente Udine, sede dell'Accademia.

Nel 2016 ha istituito come Sezione F del Premio Letterario Nazionale 'Franz Kafka Italia ®' il Premio Letterario Nazionale di Poesia 'Secondo Umanesimo Italiano ®', di cui è presidente e che si celebra nel 'Salone dei Ricevimenti', PALAZZO KECHLER, Piazza XX Settembre n. 14, Udine - vedi Bando, Modulo e dettagli al sito www.secondoumanesimoitaliano.it.

La Teoria Spaziale di Rita Mascialino è di impostazione diversa rispetto alle teorie e ai metodi di critica letteraria di orientamento pragmatico. In essa si ritiene che si possa e quindi si debba superare nella critica la libera interpretazione soggettiva delle opere d'arte figurative e letterarie e si possano produrre interpretazioni oggettive di tali opere, del loro significato profondo e di superficie, dei loro agganci storici al di là di ogni invenzione così da dare ragione sul piano scientifico e oggettivo del significato dell'arte in generale, della fantasia artistica, oltre che del significato del linguaggio in generale, in qualsiasi ambito.

È la prima studiosa che applica alla critica letteraria un metodo che non è unicamente storico-biografico e socioculturale in  generale, ma che si fonda sui meccanismi spaziali a livello neurale coinvolgenti in aggiunta la prospettiva evoluzionistica. Si tratta di una critica letteraria e artistica fondata non sulla libera interpretazione del significato, ma su metodologia a base scientifica che dà ragione del significato oggettivamente. Attraverso il suo Metodo essa ha prodotto e produce una critica che sempre innova sostanzialmente le interpretazioni esistenti del significato dei testi figurativi e filosofici ed in primo luogo letterari, ambito specifico in cui è sorto e si è sviluppato il suo metodo, dando così nuovo impulso ala critica letteraria e artistica in generale e aprendo nuovi spazi all'indagine teorica sul fenomeno artistico stesso, all'estetica. È nota anche per la sua Teoria sulla Traduzione in cui essa distingue una traduzione 'immanente' finalizzata a ridare il più possibile il significato intrinseco ai testi e una traduzione 'pragmatica' e di impronta soggettiva che  non coglie il significato oggettivo intrinseco ai testi, ma proietta nel testo la personalità del lettore e dello studioso, teoria all'interno della quale produce traduzioni innovative testo a fronte di testi letterari che provvede sempre anche di analisi ed interpretazione corrispondentemente nuove nel  campo della critica letteraria e nella produzione culturale generale nazionale ed internazionale.

Tiene conferenze di analisi ed interpretazione del significato dei testi letterari e filosofici, nonché figurativi, inteso il termine in senso lato, ossia comprendente non solo opere pittoriche realizzate in diverse tecniche, bensì anche disegni in bianco e nero, fumetti, sculture, fotografie d'arte etc. Partecipa attivamente a Congressi sul tema dell'analisi del significato del linguaggio portando suoi studi specifici di teoria relativa alla sua Ipotesi Spaziale che essa pone esplicitamente e programmaticamente come alternativa scientifica all'ipotesi offerta dal pragmatismo che al contrario affronta l'analisi del linguaggio e dell'arte su base che resta soggettiva e arbitraria, soprattutto priva di obblighi di puntuale giustificazione oggettiva degli esiti delle interpretazioni secondo il concetto in uso della libera interpretazione dei significati priva di qualsiasi dimostrazione. Così con numerose sue analisi e interpretazioni figurative e letterarie attuate secondo l'impostazione data dal suo Metodo di indagine del significato dei testi e dalla sua Teoria Estetica. È docente via Skype di Analisi del Significato del Testo Letterario e Artistico presso l'Accademia da essa fondata e presieduta.

Ha al suo attivo centinaia di RECENSIONI pubblicate in ambito letterario e artistico sia on-line che in volumi cartacei editi dalla Cleup, inoltre Prefazioni, Postfazioni, Cataloghi.

TRA LE SUE OPERE DI SAGGISTICA:

-2018 il saggio introduttivo (pp. 32) 'Pietre d'inciampo di Paolo Menon  o il canto dell'uomo per la memoria di Dio' alla silloge poetica Pietre d'inciampo (Missaglia LC: BellaVite Editore);

-2016 il saggio come Prefazione al libro di poesie di Lara Di Carlo Neve infuocata (Roma: Lepisma Edizioni);

-2015 il saggio come Postfazione al dramma di Bianca Stefania Fedi e Daniela Toschi  Il fuoco degli estinti ( E-Book  Premio Rimbaud 2010).

-2015 il saggio come Postfazione al libro di poesie di Stefano Zangheri isola di bouvet (Napoli: Istituto Italiano di Cultura. pp.16);

-2014 il saggio come Postfazione alla raccolta di poesie kalòs agathòs di Stefano Zangheri   (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 25);

-2013 il saggio di critica letteraria e artistica (pp. 49) Per Melania Rea: le sculture di Pietro Malavolta e le poesie di Fulvia Minetti  incentrato sul significato di venti poesie e venti sculture di Minetti-Malavolta e inserito come Postfazione nel libro di Minetti-Malavolta Dedicato alla maternità di Melania Rea (Cleup Editrice Università di Padova) con prefazione del Sindaco di Folignano;

-2013 il saggio Evoluzione - Qualche riflessione, Collana 'Studi di Area Evoluzionistica', (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 136);

-nel 2012 su incarico dell'Associazione Partigiani Osoppo Friuli A.P.O. ha curato la ristampa del saggio storico da essa composto su incarico della Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato Regionale alla Cultura e all'Istruzione in prima edizione del 1978: La Resistenza dei Cattolici in Friuli (1943-1945) (LNB LaNuovaBase Editrice; 16,50x23,50, pp. 257), ampliandolo con numerosi nuovi documenti e con una Postfazione di quaranta pagine;

-nel 2011 il saggio Il cavallo nero o l'altra metamorfosi di Franz Kafka (La passeggiata improvvisa) (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 115), che espone analiticamente la scoperta di una straordinaria metamorfosi presente nell'opera di Franz Kafka La passeggiata improvvisa e mai identificata precedentemente in ambito degli studi nazionali ed internazionali della critica letteraria di più di un secolo;

-2009 il saggio Linguaggio e significato - Una prospettiva evoluzionistica,  Collana 'Studi di Area Evoluzionistica' (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 141);

-2004 il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (Cleup Editrice Università di Padova: pp. 206) che ha innovato la critica dell’opera in ambito nazionale e internazionale e ha, tra l’altro, identificato in Pinocchio un eroe della diversità;

-1996 il saggio Studio sulla traduzione letteraria (Udine: LNB LaNuovaBase Editrice: pp.118) che spezza una lancia per una traduzione basata sull'analisi e comprensione del testo in tutti i suoi risvolti.

TRA LE SUE OPERE DI NARRATIVA E DI POESIA:

-2018 la raccolta di racconti Il dovere e la giustizia (Cleup Editrice Università di Padova, 20 racconti ambientati in Friuli; prefazione dell'Autrice);

-2015 la raccolta di poesie Notturno (Cleup Editrice Università di Padova), copertina di Anna Maria Fanzutto, pittrice, scultrice e incisore in Buja, Udine, ispirata alla poesia Dall'alto del dirupo (Cuore della vita) di Rita Mascialino;

 

-2015 la raccolta di racconti Gondola in serenata (Cleup Editrice Università di Padova) corredata degli acquarelli 'Emozioni veneziane' di Anna Maria Fanzutto, pittrice, scultrice e incisore in Buja, Udine;

-2014 la raccolta di poesie Cuore della Vita (Cleup Editrice Università di Padova), copertina di Marilena Mesaglio, disegnatrice grafica d'arte in Udine;

-2005 il romanzo Le carezze negate (Cleup Editrice Università di Padova, copertina Grafica Maltauro);

-1998 la raccolta di racconti del profondo Il paese disabitato (Cleup Editrice Università di Padova): I Edizione 1991; copertina dipinto a olio di Marisa Luigia Alvigini Mascialino;

-1996 la raccolta di racconti satirici Risate a mezz’aria (Greco & Greco Editore, Milano).

 

ALCUNI TRA I RICONOSCIMENTI CONSEGUITI:

-31 gennaio 2016  Primo Premio  'Letteratura' per la poesia inedita, Presidente del Premio e della Giuria Roberto Pasanisi, Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura (ICI), Napoli;

-21 marzo 2015 Primo Premio per la poesia inedita nella Giornata Mondiale della Poesia con Targa d'Oro nominativa presso la "Universum Academy Switzerland", Presidenza Regionale della Basilicata, Presidente Novella Capoluongo Pinto;

-19 dicembre 2013 il Premio alla Cultura, celebrazione a Trebisacce CS, dall'Istituto Culturale della Calabria 'Il Musagete' (Presidente Oreste Bellini, Direttore Bonifacio Vincenzi) con Targa consegnata dal Sindaco di Trebisacce Francesco Mundo e con motivazione della Giuria (Presidente Flaviano Pisanelli, docente all'Università di Montpellier), dalla quale si cita: "(...) per le sue ricerche sul linguaggio e per le originali metodologie di approccio con cui si può acquisire comprensione e consapevolezza di un nuovo modo di leggere e significare l'universo artistico e letterario";

-27 ottobre 2013 il Primo Premio al Premio Letterario 'Doge', Seminario Vescovile, Rovigo, per il saggio Il cavallo nero o la nuova metamorfosi di Franz Kafka (La passeggiata improvvisa) (Cleup Editrice Università di Padova 2011), Presidente Angioletta Masiero;

-20 agosto 2013  Primo Premio per il Giornalismo, celebrazione a Francavilla Marittima CS, presente il Sindaco Leonardo Valente, dall'Istituto Culturale della Calabria 'Il Musagete' (Presidente Oreste Bellini, Direttore Bonifacio Vincenzi) in seno al Premio Letterario Nazionale di Calabria e Basilicata III Edizione 2013, Giuria per il Giornalismo Bonifacio Vincenzi  (Presidente), Oreste Bellini, Giuseppe Bruno e Franco Prantera;

-19 giugno 2011 il Premio Speciale della GiuriaVilla Morosini’, Polesella,  per il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (Cleup Editrice Università di Padova 2014); Rita Mascialino con la Presidente del Premio Dr.ssa Masiero al centro;

-2008 il Primo Premio per il romanzo Le carezze negate (CleuP Editrice Università di Padova 2005) al Premio 'Osservatorio', Bari e ulteriori Premi.

-2007 il Primo Premio 'Tulliola', Formia LT, Presidente Carmen Moscariello, per il saggio Pinocchio: Analisi e interpretazione (Cleup Editrice Università di Padova) con Targa d'Oro nominativa;

-2006 Premio Guglielmo Foschi  per la traduzione del testo letterario Università degli Studi di Bologna/Sitlec e Assessorato alla Cultura, Forlì, per la traduzione delle   poesie Ulalume ed Eldorado di Edgar Allan Poe.

Nella fotografia: 20 maggio 2006, Premiazione per il Concorso 'Guglielmo Foschi' per la traduzione del testo letterario.

 

 

 

 

 

 

 

 

www.accademiaitalianameqrima.it - www.spazialitadinamica.it - www.franzkafkaitalia.it

- www.secondoumanesimoitaliano.it - www.ritamascialino.com - Facebook - YouTube - Twitter

 

Fine modulo